Crea sito

Intervista agli Osso di Seppia

Gli “Osso di Seppia” sono un band emergente Molisana (Campobasso) composta da:
Fausto Baranello, Vincenzo Sarli, Irene Rivellino, Giovanni Marino e Daniele Valerio.

A cura di Vanessa Putignano


Ciao ragazzi! Il nome del vostro gruppo da dove deriva esattamente? E come mai questa scelta?
Il nostro nome nasce dall’idea di recuperare le piccole cose, quelle che ancora sopravvivono alla dimenticanza nei nostri occhi e nella realtà che ci circonda. Le nostre emozioni, i nostri desideri, come ossi di seppia, cartilagine fragili e allo stesso tempo forti, come i nostri sogni.

A chi vi ispirate?
Ognuno di noi ha i propri riferimenti musicali ma il genere che facciamo tende all’ indie rock italiano di questi ultimi anni e prende spunto da artisti quali Motta, Levante , Canova etc.

Avete mai fatto cover? Come mai la scelta di presentare solo singoli inediti?
Abbiamo iniziato il nostro percorso come cover band per qualche mese, ma da subito abbiamo sentito l’esigenza di metterci del nostro, di scrivere qualcosa di nuovo, che ci rappresentasse a pieno. Così abbiamo messo da parte il vecchio repertorio e abbiamo iniziato a lavorare sui nostri inediti e il risultato é il nostro primo album “Una Nuova Medicina”, che speriamo di poter condividere con voi al più presto.

Preferite cantare in italiano o in inglese?
Sicuramente l’inglese ci darebbe maggiori opportunità a livello europeo, ma cantare in italiano è stata da subito la nostra scelta. Ci permette di esprimere a pieno noi stessi, in tutto e per tutto, e di essere molto più diretti con il pubblico con il quale tutti i giorni siamo a contatto, quello italiano.

Cosa ne dite della vostra esperienza in collaborazione con Musicreaser?
Musicraiser ci ha permesso di realizzare le copie fisiche del nostro disco. È stata una campagna di crowdfunding fondamentale, nonché un modo efficace per farci conoscere ad un pubblico sicuramente più vasto.

E della vostra esperienza a Sanremo?
Per quanto riguarda Sanremo, siamo trepidanti! A brevissimo partiremo per le semifinali nazionali, terza e penultima tappa delle selezioni e ad un bel po’ di paura si unisce adrenalina infinita. È un’esperienza che comunque andrà ci insegnerà tante cose e ci darà la possibilità di conoscere meglio e più da vicino il mondo della musica.

Qual è la canzone a cui siete più affezionati e perché?
Ognuno di noi ha la sua preferita, ma ‘il disegnatore di vortici’ é sicuramente la canzone che tutti portiamo nel cuore. È stato il nostro primo singolo, il primo impatto con il pubblico, il primo video, motivi per il quale si merita un posto d’onore.

Chi scrive testi e musiche?
I testi sono a cura di Irene mentre la musica nasce da Daniele, Vincenzo, Fausto e Giovanni.

Salutate i nostri lettori e fatevi un augurio!
Un saluto a tutti i lettori del blog, con la speranza di conoscervi presto, ad uno dei nostri concerti magari!

https://www.facebook.com/lossodiseppia/

 
Vai alla barra degli strumenti