Crea sito

Chi sono i Premi Nobel 2017?

Kazuo Ishiguro – Letteratura 

“Che, con romanzi di enorme forza emotiva, ha mostrato l’abuso nascosto sotto il nostro illusorio senso di connessione col mondo.”
Così l’Accademia di Svezia ha motivato l’attribuzione del Premio Nobel per la letteratura 2017 a Kazuo Ishiguro, scrittore britannico di origini giapponesi.
Il mondo da lui creato nei suoi racconti e nei suoi romanzi trova potenza in tutto ciò che è inatteso e caotico, rendendolo un autore visionario e complesso, fuori da ogni regola.

 

 

ICAN – Pace

La Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari (ICAN) è il vincitore del Premio Nobel per la pace 2017, meritevole di “portare l’attenzione sulle conseguenze umanitarie catastrofiche di qualsiasi uso delle armi nucleari e per i suoi sforzi fondamentali per ottenere un trattato che metta al bando queste armi”, riferendosi al Trattato di accordo adottato il 7 luglio con il sostegno di 122 nazioni all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York. ICAN ha garantito che lavorerà instancabilmente nei prossimi anni per garantire la piena attuazione del trattato di divieto nucleare.

 

Richard Thaler – Economia

Richard Thaler, Premio Nobel per l’economia 2017 per “il suo contributo negli studi sull’economia sperimentale”, è nato negli USA e precisamente a East Orange nel New Jersey. Nel suo lavoro di ricerca, ha analizzato il rapporto tra la nostra tendenza a fare supposizione realistiche e le scelte economiche.

 

 

Weiss, Barish, Thorne – Fisica

Gli statunitensi Rainer WeissBarry C. Barish e Kip S. Thorne hanno ricevuto il Premio Nobel per la fisica 2017 per i “loro contribuiti decisivi legati all’osservatorio LIGO e alla rilevazione delle onde gravitazionali”. LIGO è proprio il doppio  interferometro che qualche anno fa ha osservato per la prima volta le onde gravitazionali, ancora solamente teorizzate da Albert Einstein nella Relatività generale (1916). Nota di merito va a VIRGO, rilevatore italiano progettato da ricercatori e studiosi pisani (si trova a Cascina), che ha contribuito alla ricerca e all’osservazione del fenomeno. VIRGO, trovandosi dall’altra parte dell’oceano , ha compiuto un lavoro fondamentale nella ricezione delle onde gravitazionali, aprendo la strada ad una nuova frontiera dell’astrofisica.

Young, Rosbah, Hall – Medicina

Il Premio Nobel per la medicina 2017 è stato vinto da Michael Warren Young, Michael Rosbash e Jeffrey Connor Hall “per le loro scoperte sui meccanismi molecolari che controllano il Ciclo Circadiano”. Il Ciclo Circadiano regola le funzioni biologiche di base, quali il metabolismo e l’alternanza veglia/sonno, in tutti gli organismi viventi, dai più semplici ai più complessi.

Dubochet, Frank, Henderson – Chimica

Jaques Dubochet, Joachim Frank e Richard Henderson hanno vinto il Premio Nobel per la chimica 2017 per aver “sviluppato la microscopia crioelettrica per determinare in alta definizione le strutture delle biomolecole” permettendo una forte accelerazione nella ricerca che, tra le altre applicazioni, permette la sintesi di nuovi principi attivi e nuovi farmaci.
Jaques Dubochet ha inoltre dichiarato con orgoglio di essere dislessico; del suo disturbo dell’apprendimento dice: “Mi ha permesso di andare male in tutto, ma anche di capire quelli che hanno difficoltà”.

 

 

Roberto Testa

Sono Roberto, un giovane di 20 anni. Studio Storia presso l’Università degli Studi di Torino e Contrabbasso Jazz presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino. La storia è molto probabilmente la passione più grande della mia vita, insieme alla musica, alla filosofia e alla politica..

Vai alla barra degli strumenti